Renesmee: arriva da Twilight il nuovo nome per le bambine


Ieri pomeriggio abbiamo ricevuto la notizia che tanto aspettavamo: Kate è incinta. Parte il toto-nome. Trascorsi i primi minuti di euforia con tappi di prosecco, champagne e chinotto che saltavano da ogni parte, ma soprattutto una valanga di chissenefrega, ognuno è tornato alla propria vita.

Certo, una nascita è sempre una bella notizia, non ci sono dubbi. E in tema di nascite ieri sera io e mia moglie ci siamo guardati la prima parte di Breaking Dawn, l’ultimo episodio della saga di Twilight. (Che collegamento, eh?)

Non siamo appassionati della serie, ma come tanti ci siamo trovati ad aver visto gli episodi precedenti e quindi un minimo di curiosità c’era. A me avevano detto che finalmente Bella Swan(pita) e “manico di scopa”, alias Edward Cullen, avrebbero trombato ed ero curioso di vedere se, almeno in quel momento, la protagonista sarebbe riuscita a mostrare un’espressione diversa da quella statica dei primi due film. In realtà lei ha sempre l’aria da funerale del gatto e la mantiene anche quando arriva all’altare; lui almeno si concede un rialzo dell’angolo della bocca in qualche frame.

Mia moglie, invece, era più incuriosita dal matrimonio, tanto che nella scena in cui il padre di Bella riceve la partecipazione si è concessa un fermo immagine per controllare come era stata fatta. Ma anch’io ho apprezzato alcune scelte organizzative e tra queste l’abito della sposa, roba da far sembrare Pippa Middleton un’educanda.

Bella Swan(pita) e Edward "Manico di scopa" Cullen

Bella Swan(pita) e Edward “Manico di scopa” Cullen

Comunque, mentre scorrevano le immagini del matrimonio (parenti dello sposo un pochino anemici, parenti della sposa invitati per il pranzo, come portata principale), vengo informato che, in base a quanto riportato sul giornale di Sky, da quel momento in poi ci sarebbe stata molta tensione nel film. Wow, ecco che arriva il bello!

Se non avete ancora visto il film non proseguite nella lettura del post.

Bella e Edward vanno in luna di miele su un’isola in Brasile e qui si consuma il matrimonio. Non prima di un attimo di panico della sposa che si ricorda di non essersi fatta la ceretta e se la fa al volo. Magari lasciando qua e là ettolitri di sangue, ma quando sei sposata con un vampiro è il mimino che può succedere.

Affronta la prima notte di nozze come un agnello sacrificale, nel senso che Edward non sa se riuscirà a trattenersi e a non massacrarla durante l’amplesso. Ed infatti già dopo pochi preliminari sfascia mezza parete con la sua foga. Roba che la sposa dovrebbe farsi il segno della croce se non fosse che così rischia di uccidere il marito.

Insomma, scena successiva: Bella si sveglia in un turbinio di piume e quando si guarda intorno scopre che la camera da letto è devastata (clicca qui per il video). Si controlla: la giugulare c’è ancora, l’arteria femorale è intatta, un po’ di bruciore alle parti basse ma tutto ok.  Dopo altri 5 minuti di film, in cui lei cerca disperatamente di farsi trombare selvaggiamente e lui le offre partite a scacchi, si scopre che  la donzella è incinta. Ma come, sono trascorse due settimane dal matrimonio e si vede già la pancia? Oh, cosa credete, i bambini vampiri crescono velocemente! 

Eppure i genitori non si capacitano di come possa essere successo! Cioè, la camera da letto dopo il primo rapporto era devastata, Bella aveva i capelli della signorina Silvani dopo essere stata con Fantozzi e ci si chiede come sia potuto succedere? I vampiri son proprio strani.

“Manico di scopa” la prende bene, si vede, è contento… quasi come se dovesse pagare l’IMU per la mega casa che stanno occupando. E in fretta e furia prepara i bagagli, bisogna tornare a casa: Bella rischia di morire! Eh sì, l’esserino che ha in pancia rischia di ucciderla. E a casa il dottor Cullen non può far nulla. Passano i giorni e Bella si trasforma: non in vampiro, come aspetta da ormai ben due film e mezzo, bensì in Cessa. Il pupetto, o la pupetta, la sta uccidendo da dentro, la gravida non riesce più a mangiare. Almeno fin quando Jacob, unico attore dotato di espressività multipla, non fornisce la soluzione: c’è bisogno di sangue!

Ovviamente in una casa di vampiri, seppure buoni, qualche sacca di sangue c’è sempre, più o meno come io una Coca Cola in casa la rimedio. Però, cavoli, il modo più veloce per farlo avere al pupo è facendolo bere alla madre! E come si fa? Niente paura, ci pensa “Manico di scopa” con un’idea geniale: ecco servita una bella sacca di 0 negativo con l’aspetto di un milk shake da passeggio. Mmm buono! Aspetta che ne ordino uno pure per me.

Insomma, il sangue funziona, il bimbo sta bene (potremmo dire che “buon sangue non mente”). Ma i licantropi lo vogliono ammazzare e con lui la sua mamma. E sferrano l’attacco poco dopo la nascita della bambina (sì, è una pupetta) che per segnalare il suo arrivo spezza la colonna vertebrale alla madre, che muore (o almeno così pare) subito dopo il parto. “Manico di scopa” cerca per circa 20 minuti  di rianimarla con un massaggio cardiaco che non gioverebbe neanche ad una formica (tanta foga per trombare ma quando si tratta di comprimere la gabbia toracica ci caghiamo addosso, eh?), poi le inietta il suo veleno, la mordicchia un po’ ovunque. Ma niente.

Intanto è giunto il momento di un’epica battaglia con il branco di licantropi, dal quale però Jacob ed altri due membri si sono dissociati. Uno scontro incredibile che dura la bellezza di un paio di minuti e si risolve in uno 0-0 da ultima giornata di campionato, con Jacob che manda tutti negli spogliatoi, perché la bambina la difende lui (alla faccia del padre).

Siamo agli sgoccioli (di sangue): alla fine Cessa ritorna Bella e spalanca gli occhi, i suoi nuovi occhi rossi da vampira. Titoli di coda, così finisce il film meno interessante della saga.

Ma c’è una cosa che non vi ho detto e che si ricollega alla notizia di Kate che attende un bimbo.

Sapete come si chiama la figlia di “Manico di scopa” e Bella? Renesmee. Complimenti, bel nome di merda!

Chissà se i duchi di Cambridge ne terranno conto nel caso in cui nascesse una bimba.

Qualora non dovessero farlo, potremo sempre contare su una generazione di Renesmee in casa nostra. Scommettiamo?

Se ti è piaciuto questo post condividilo con i tuoi amici

su Facebook e Twitter

Annunci

Un pensiero riguardo “Renesmee: arriva da Twilight il nuovo nome per le bambine

  1. Uhm, ho letto tutto anche se non l’ho visto, e non ho visto mai nemmeno gli altri film: tanto non ho mai e poi mai avuto intenzione di sciropparmeli!
    Mi congratulo con me stessa. 😉
    Grazie del segno del tuo passaggio da me!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...