Flavia Vento: ecco 5 motivi per cui stare a casa…


Accontento il mio amico Giovanni con molto piacere nel dire due parole sul “ri-esordio” politico di Flavia Vento. Dico “ri-esordio” perché la ragazza ci aveva provato anni fa, mostrando chiaramente a tutti di non essere pronta per esprimere dei concetti. Bella quanto volete, ma le primissime interviste furono quanto meno imbarazzanti (chi desidera può trovarle su internet se non le ricorda).

Tranquilli, non si tratta di un post a carattere politico! Parlare di politica e di Flavia Vento è come discutere di fisica quantistica con un neonato, di democrazia con un dittatore, di Firenze con Marchionne.

Flavia Vento e il calendario del 2000

Flavia Vento e il calendario del 2000

Adesso Flavia ha deciso di fondare un partito tra i cui scopi ci sono la fine di ogni guerra, lo stop all’uso degli animali nei circhi e la chiusura degli zoo. Un po’ come se io decidessi di fondare un partito il cui scopo è l’abolizione dell’aumento di peso dopo aver mangiato la Nutella. Anzi, quasi quasi lo faccio: più tardi prendo un banchetto e vado a raccogliere firme. Senza autorizzazione, come ha fatto la Vento. Che infatti è stata allontanata dai Carabinieri.

Vabbene che Renzi ha portato idee nuove su come fare politica (uso il suo nome in questo articolo solo per migliorare l’indicizzazione su Google, sperò mi perdonerà), ma non è che qualsiasi idea vada bene.

Ma entriamo nel merito del corposo ed illuminato programma.

Sul fatto che i circhi non dovrebbero più usare gli animali personalmente sono d’accordo: troppo spesso l’addestramento di alcuni animali per certi esercizi passa attraverso delle procedure alquanto discutibili. Ma è anche vero che non sempre è così. Detto questo continuo a preferire i circhi dove si lascia spazio alle capacità atletiche ed artistiche delle persone.

Ma è sugli altri due punti del programma che si ride. Flavia Vento dice su twitter che quando sarà premier non ci saranno più guerre. Forse si confonde, pensa di poter diventare Dio. Solo che per quello non bastano le primarie o le elezioni: o lo sei o non lo sei. E lei, a occhio e croce, non lo è. O forse segue lo stile di Bersani e fa un pensierino anche lei a Miss Italia (vedi Ai punti vince Renzi. Bersani pronto per Miss Italia) visti i bellissimi propositi che si pone.

La cosa più ridicola, però, è il voler liberare gli animali dagli zoo. Se uno fonda un partito basandosi su questo allora vuol dire che ognuno di noi può fare della politica ciò che vuole. Vuoi fondare un partito per abolire il russare notturno? Fatti avanti. Vuoi indire un referendum per abolire il mal di pancia? Accomodati. Vuoi fare le primarie per decidere il menu di Natale? Perché no.

Sig.ra Vento, le dico un paio di cose che lei ovviamente ignora:

1) Lo sa che molto spesso gli zoo ospitano animali che derivano da sequestri? Che so, persone che tenevano una tigre in giardino, gente che commerciava illegalmente tartarughe azzannatrici o che maltrattava queste povere bestie. Ci ha mai pensato?

2) Lo sa che un animale che è vissuto in cattività (magari ci è addirittura nato) molto raramente può essere riportato nel suo habitat naturale? Ha mai pensato che liberare uno di questi animali significa molto probabilmente ucciderlo?

3) Lo sa che negli zoo vengono ospitati animali il cui habitat è stato alterato o distrutto dall’uomo e che pertanto quello è l’unico modo per permetterne la sopravvivenza? Ha mai pensato che in uno zoo gli animali vengono nutriti e curati ogni giorno?

4) Lo sa che gli zoo sono spesso dei luoghi in cui si fa ricerca? E non parlo di sperimentazione cosmetica o di medicinali, ma di studio del comportamento per comprenderli meglio ed aiutarli a sopravvivere. Ha mai pensato che ci sono studenti di biologia, di scienze naturali ed altre discipline che fanno a gara per avere dei contratti di ricerca nei principali zoo del mondo ?

5) Lo sa che, purtroppo, gli zoo sono l’unico posto dove i nostri figli possono ancora vedere degli esemplari di specie in via di estinzione e che il prossimo passo sarà, purtroppo, quello di vederli nei musei di storia naturale? Ha mai pensato che, forse, grazie agli zoo i bambini di oggi e di domani potranno vedere animali dal vivo anziché guardarli in foto sui libri?

Non voglio dire che tutti gli zoo del mondo siano delle oasi di relax per gli animali, ma chiuderli significa mandare a monte tutto quello che ho elencato.

Ora, non stiamo a preoccuparci, perché prima che la Vento abbia la possibilità di smuovere le acque saranno passati i Maya con le loro profezie, la Pro Patria avrà nuovamente vinto lo scudetto (in bocca al lupo), Berlusconi avrà abbandonato la vita politica e Bersani avrà iniziato ad essere un politico. La Vento ha un’aspettativa di vita politica pari a quella di un gatto in autostrada (peraltro da lei liberato!). C’è da star sereni.

Quindi, Sig.ra Vento: partecipare alla vita politica va bene, ma senza sparare a cazzo. Per favore 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...