Sanremo: ma come ti vesti???


Non posso fare a meno di dirlo: “Sanremo: ma come ti vesti?“. 

Il prossimo Sanremo dovrebbe essere su RealTime


Il prossimo Sanremo dovrebbe essere su RealTime

Mi tocca invocare l’intervento della trasmissione di RealTime per porre fine (???) allo scempio che si sta perpetrando sul palco del Teatro Ariston di Sanremo.

"Striscia la Berisha" (1997)


Striscia la Berisha” (1997)

Anche ieri sono riuscito a vedere solo un paio di minuti del Festival ed in quei pochi attimi la competizione canora più famigerata d’Italia mi ha ricordato Striscia la Berisha, che nel 1997, grazie ai bravissimi Gnocchi e Solenghi, ci offriva la satira di uno Striscia la Notizia un po’ dozzinale, trasandata, da osteria.

Ecco, questo si può dire dell’edizione 2013 di Sanremo: con tutto quello che (assurdamente) si spende per questa manifestazione non sono stati in grado di spendere qualche euro in più per rendere presentabili i presentatori.

La Littizzetto fa satira, ok. Non è bellissima, ok. Ma non è detto che per questo motivo la si debba vestire come un’idiota! La prima sera sembrava vestita come quegli asciugabiancheria ad aria che reclamizzano in TV.

Chi parla con la Bruni? La Littizzetto o l'asciugabiancheria?


Chi parla con la Bruni? La Littizzetto o l’asciugabiancheria?

Hanno anche risparmiato sui parrucchieri? La povera Luciana sembra sempre che abbia finito di trombare dietro le quinte due minuti prima della diretta. A dire la verità lo stesso effetto lo aveva Bar Rafaeli (ma in questo caso può anche essere che dietro le quinte… 🙂 ).

Un velo pietoso, invece, su Fazio, che forse si ispira alla barba di due giorni alla Mickey Rourke prima maniera, ma invece di ottenere l’effetto figo ottiene quello sfigatohailabarbabiancafailapersonaseria“.

Senza contare il suo completo, che sembra più grande di due taglie, con il colletto largo, la cravatta leggermente allentata, le maniche che arrivano quasi alle dita.

Se la volontà era quella di creare un Sanremo meno formale (anche se non si capisce il perché), il risultato è stato quello di offrire un’immagine sciatta, approssimativa.

Che fa urlare, appunto, “Sanremo: ma come ti vesti???“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...