50 rotture di palle


Dai, siete stati bravi, avete letto un libro. Dirò di più: siete stati molto bravi, perché magari ne avete letti tre. Certo, libri con trame più semplici da seguire e con meno personaggi rispetto all’elenco telefonico, però l’importante è leggere. Ed avete anche visto il film.

Standing ovation

Però adesso basta, perché ci avete fracassato i coglioni con queste 50 rotture di palle, altro che sfumature di grigio!

50_rotture_di_palle_ilpuntodilello

Non se ne può più. Già era difficile accettare che la storia di questi due tizi che giocano a fare il dominatore e la sottomessa e tutto il resto diventasse un fenomeno editoriale mondiale. Vero è che basta scrivere di due che scopano e tutti vanno a leggere, ma che così tanti bassi ventre si eccitassero con questo libro… francamente non me lo aspettavo.

Ed alla luce di questo è inevitabile la trasposizione cinematografica, nulla da dire. Però, per favore, non ce lo dipingete come un capolavoro della filmografia. Ve lo siete guardato? Ve lo siete analizzato? Vi siete letti di nuovo il libro. Ok, ma basta, tenetevelo per voi. Non è che perché per una volta (o tre) avete fatto acquisti in libreria possiamo decretare una giornata nazionale della lettura. Abbiamo capito che vi è piaciuto però adesso diamoci una calmata. Non stiamo parlando di qualcosa che resterà scolpito nella pietra o di un film da 12 Oscar. Magari vincerà la statuetta per la miglior erezione (anche quella non protagonista, cioè tra il pubblico in sala), ma di sicuro non quello per i costumi (bisogna averli addosso per essere premiati).

Possibile una tale sommossa di pruriti nazionalpopolari? Siamo così eccitati ed eccitabili?

Scusate, ma non li fanno più i cinema porno nelle vostre città? Magari se vi guardate un bel porno vi passa. In assenza di cinema potete approfittare tutto l’anno di un’ampia gamma di dvd in qualsiasi edicola. Fateci un pensierino!

Domenica mattina sul canale Focus hanno imperversato per più di un’ora con uno speciale su come la Chiesa nasconda l’esistenza degli extraterrestri, con teschi custoditi nei sotterranei del vaticano, apparizioni di dischi volanti poche ore prima del funerale di Giovanni Paolo II (oh, magari volevano portare una corona in maniera riservata) e tutto il resto. E pensavo: cazzo, c’è gente che si beve tutto questo e altra che prospera sulle varie teorie del complotto. Ma almeno si parla di extraterrestri, roba che nessuno ha mai visto e tutti vorrebbero vedere.

Se ci eccitiamo tanto per due che scopano cosa dobbiamo pensare? Che siamo al “vorrei ma non posso”?

Dai, su, adesso una bella doccia fredda, così queste sfumature ce le togliamo di dosso.

Almeno fino al prossimo film.

Annunci

5 pensieri riguardo “50 rotture di palle

  1. Che odio questa trilogia e ancora più odioso sentire quelle chiacchiere tipo:

    – ti piace leggere?
    – Si, tantissimo
    – e cosa hai letto di bello in questo periodo?
    – La trilogia delle 50 sfumature…..

    Aaaahhhhhhhhhhh

    Mi piace

    1. Io resto convinto che, soprattutto in un Paese come il nostro, in cui si legge pochissimo, l’importante sia leggere, indipendentemente dall’autore. L’importante è non confondere un fenomeno di costume temporaneo con qualcosa che sia scritto davvero bene. Pensa ai colpi di spazzola di Melissa P:ad anni di distanza l’unica cosa che le resta è l’isola dei famosi… 🙂

      Liked by 1 persona

      1. Il problema, infatti, non è tanto il libro ma l’idea che se ne ha. Chi lo legge si innalza a cultore di letteratura. Io sono una lettrice compulsiva, ma non snob, e leggo di tutto senza pregiudizi. Però questo polverone sulla trilogia mi ha infastidito molto, e non per le vendite o la lettura in sè, proprio per i commenti di chi l’ha letto…

        Mi piace

  2. Sono sempre un po’ scettica quando percepisco tutto questo clamore attorno a un libro. Il più delle volte non lo leggo proprio. Altre volte, per curiosità, si. Negli ultimi anni, con tre bimbi piccoli, ho selezionato parecchio le mie letture a causa del poco tempo a disposizione. Però, soprattutto sul treno, ho sentito parlare parecchio delle 50 sfumature. Quindi, oltre ai seguiti, adesso ci propinano anche il film. Già solo per questo e grazie al tuo post, non approfondiro oltre. E che palle!
    Buona giornata 🙂

    Mi piace

    1. Ecco, adesso la scrittrice mi citerà per danni 😀 Diciamo una cosa: si sa che il sesso vende, tanto che esistono le famose “tre S” (sesso, sangue, soldi) che indicano gli argomenti che fanno aumentare l’audience e/o la tiratura di una rivista o di un giornale. Però arrivare a questi livelli di vendite ce ne vuole. Non ne faccio un discorso di “lettura di qualità”, perché come ho scritto in un altro post credo che l’importante sia leggere, soprattutto in un Paese come l’Italia in cui si legge molto poco. Però che milioni di persone siano attirate come le zanzare dalla luce da questo libro significa che proprio non abbiamo di meglio da leggere 🙂 Anche io ultimamente fatico un po’ a star dietro ai libri e recuperare non è mai facile anche perché la pila di quelli da leggere diventa sempre più alta… 🙂 Buona giornata a te!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...