Lettera aperta a don Corsi

Lo spirito del Natale mi pervade ancora tanto quanto i postumi delle sbronze gastronomiche e quindi mi dispiace chiudere i post del 2012 parlando di don Piero Corsi. Ma, d’altra parte, come si può rimanere insensibili di fronte ad un tale oltraggio alle donne, all’intelligenza umana, ai  valori reali della Chiesa?

Cosa penso della Chiesa l’ho già detto in un altro post, ma questa volta voglio scrivere una lettera al diretto interessato.

Caro don Corsi,

non ci conosciamo e sinceramente lo preferisco. Finora ho già avuto modo di conoscere abbastanza persone dalla morale discutibile e quindi preferirei non aggiungerne altre. Non ora. Continua a leggere “Lettera aperta a don Corsi”

Annunci

Regali di Natale: 5 consigli utili per lui e lei

L’altro giorno mia moglie mi ha annunciato di essere ufficialmente entrata in “modalità Natale”.

Ho guardato l’orologio per essere sicuro di non essermi perso un mese, ma in effetti, come diceva Pozzetto, “il Natale quando arriva arriva”. E per lei inizia adesso. In realtà le musiche natalizie e gli addobbi faranno la loro comparsa solo a inizio dicembre, ma intanto ci si comincia ad attrezzare.

Certo, per molti l’arrivo del Natale è comunque una fonte di stress, soprattutto a causa della caccia del regalo. In realtà dovrei dire “per molte”, perché questo tipo di problema tocca fondamentalmente le donne.

Il fatto è questo: i regali si fanno “nominalmente” insieme, ma sappiamo tutti che chi li sceglie è la donna, per alcuni ottimi motivi: Continua a leggere “Regali di Natale: 5 consigli utili per lui e lei”

Discussioni tra donne…

Ah, la tecnologia… da quando abbiamo fatto conoscenza con le nuove generazioni di telefonini abbiamo capito che, in realtà, telefonare è l’ultimo dei nostri pensieri, perché soprattutto con le tariffe che includono il traffico internet, esistono mille applicazioni che ci consentono di restare in contatto in tempo reale con i nostri amici: da utente Android mi vengono in mente HeyTell, che trasforma il telefono in una sorta di walkie talkie, oppure WhatsApp, un instant messenger che cambia la vita, nel senso che o stai dietro ai messaggi che ti arrivano in continuazione oppure vivi la tua vita (il multitasking in questo caso non è supportato).

Insomma, Apple o Android che sia, ognuno ha le sue applicazioni, con il risultato che i telefoni sono sempre più smart e noi lo siamo sempre di meno.

Ma non è di questo che voglio parlare. Continua a leggere “Discussioni tra donne…”