Festa di compleanno dei figli… for dummies

Arriva, prima o poi, il giorno in cui i tuoi figli non sono più così piccoli da festeggiarne il compleanno a casa, con i nonni e gli zii. Magari hai portato avanti questa scelta perché la fatidica data cade durante l’estate o le vacanze di Natale, ma ad un certo punto non puoi più continuare così, anche perché ad un certo punto iniziano ad andare alle feste degli amici e prima o poi desiderano essere protagonisti per un giorno.

Ecco, quindi, qualche suggerimento for dummies per quando organizzerai la festa di compleanno per i tuoi figli.

Party Candles on a Slice of Birthday Cake Continua a leggere “Festa di compleanno dei figli… for dummies”

Annunci

Di mamme, neo mamme, donne incinte e gruppi su Facebook.

Si avvicina la festa della mamma e da un po’ di tempo, circondato da mamme, neo mamme e tante donne incinte (oh, io non c’entro, sia chiaro!), mi ronzano per la testa tanti pensieri, tante domande. Una su tutte: perché le mamme riescono ad andare in paranoia anche su questioni di semplice logica? Ci penso spesso, soprattutto perché quasi quotidianamente mi capita di sentire dei discorsi che mi lasciano davvero a bocca aperta.

Ho già scritto più volte di come siano fastidiose quelle persone che sanno meglio di voi come tirare su vostro figlio (se ve lo siete perso cliccate QUI), così come ho già detto di come certi mariti si comportino con le mogli incinte (i curiosi clicchino QUO) come se avessero una malattia incurabile. Mi manca solo un altro post per farvi cliccare QUA, così tutti i nipotini di Paperino sono contenti. Ma al di là delle battute, il dubbio che mi viene è che in tanti casi la “malattia” si presenti dopo, una volta arrivato il pargolo.

newborn_babies_540 Continua a leggere “Di mamme, neo mamme, donne incinte e gruppi su Facebook.”

La tecnologia che vorrei – Part 2 (speciale bambini)

Ogni giorno mi accorgo di come la tecnologia potrebbe venirmi in aiuto e penso a ciò che manca e che vorrei esistesse. Questo spiega la part 2 del post sulla tecnologia che vorrei di qualche giorno fa. Ovviamente, se doveste avere dei suggerimenti su qualcosa che vi servirebbe ma che non avete sarò lieto di farmi portatore delle vostre ragioni 🙂

Questa volta mi concentro sull’impiego della tecnologia per aiutarci con i nostri bambini!

avviso_pannolapp_ilpuntodilello

Continua a leggere “La tecnologia che vorrei – Part 2 (speciale bambini)”

Altro che ebola! (L’educazione dei figli – part II)

Nel momento in cui ti trovi ad avere dei figli ti si apre davanti un mondo della cui esistenza, magari, non ti eri ancora reso conto. In questo mondo scopri che esistono molte più persone che ti stanno sulle palle di quanto tu potessi anche solo immaginare. In particolare, scopri che a fare esercizi di equilibrismo sui tuoi testicoli sono persone come te, cioè altri genitori.

Persone che ad una prima occhiata sembrano assolutamente normali, ma che a guardarle bene mostrano delle enormi corna. E purtroppo non in senso sentimentale. Trattasi, in sostanza, di grandissimi cornuti.

genitori_cornuti_ilpuntodilello Continua a leggere “Altro che ebola! (L’educazione dei figli – part II)”

Tutti sanno come allevare i vostri figli. Tranne voi.

L’altro giorno ho scritto qualche consiglio molto pratico per i futuri papà, ma mi sono dimenticato il più importante, valido anche per le future mamme. Mea culpa, per farmi perdonare vi offrirò un caffè.

Sì, perché alla fine ho saltato l’unico avviso davvero fondamentale per la vostra salute mentale: fatevene una ragione, ma non appena sarete genitori scoprirete che tutto il mondo sa meglio di voi come allevare i vostri figli.

disapprovazione_ilpuntodilello Continua a leggere “Tutti sanno come allevare i vostri figli. Tranne voi.”

L’educazione dei figli: questa (spesso) sconosciuta

L’altro giorno sono stato alla festa di compleanno di mia nipote. Avendo lei 4 anni potete immaginare l’allegro caos che regnava alla festa, con una trentina di bambini che correvano da tutte le parti e genitori più che altro d’ingombro, intenti a fare quattro chiacchiere tra loro.

Mi sono avvicinato al buffet insieme a mio figlio per prendergli una pizzetta (in realtà erano due, una anche per me…) quando ho assistito ad una scena che mi ha fatto riflettere.

Un bambino, dell’età apparente di 4-5 anni, prendeva letteralmente a pugni il braccio di suo padre, intento a versargli del succo di frutta nel bicchiere. Nonostante il sorriso sulla bocca, i pugni erano dati con forza, tutta la forza di cui può disporre un bambino di quell’età. Tanto è vero che dopo qualche scarica, il padre ha iniziato a massaggiarsi il braccio.

Ma la cosa inquietante è stata la reazione del genitore: invece di farlo smettere gli ha sorriso tranquillo e lo ha lasciato fare. Continua a leggere “L’educazione dei figli: questa (spesso) sconosciuta”