10 luoghi comuni sull’Italia e gli italiani

Inauguriamo oggi una nuova categoria di post: “10 luoghi comuni su…“.

Ogni giorno siamo circondati da maldicenze dettate dall’invidia nei confronti di qualcuno ed allora è bene sapere come stanno realmente le cose. Con questo scopo mi accingo a smascherare alcuni dei luoghi comuni e delle menzogne più atroci e meschine della storia dell’umanità.

Cominciando da ciò che riguarda l’Italia e gli italiani!

bandieraitaliacibo Continua a leggere “10 luoghi comuni sull’Italia e gli italiani”

Annunci

La pasta all’estero non è italiana

In uno degli ultimi post mi sono soffermato sulla tendenza di molti chef e/o simili a riempirsi la bocca del termine “tipica italiana” per propinare una loro ricetta che di italiano ha ben poco.

Giorni fa, provocatoriamente, il mio amico Francesco mi ha mostrato una foto di Nigella Lawson e del suo libro Nigellissima, italian instant inspiration. Dico “provocatoriamente” perché Nigella parla chiaro, si ispira spesso a ricette italiane ma se si allontana dall’originale lo dice. Anche perché il bello della cucina è proprio questo: poter adattare ai propri gusti ciò che si cucina. Basta poi non spacciare la ricetta per “tipica“.

Inoltre, io e Francesco possediamo un documento con valore legale firmato dalle rispettive metà che ci autorizza a considerare Nigella come nostro sogno culinar-erotico. D’altra parte, come si può non adorare una donna che cucina con tanto burro e cioccolato che di più non si può e che nottetempo svaligia il frigorifero? Io dico sempre che se fossi donna sarei Nigella e ne sarei orgogliosa (cambierei solo le gonne). Continua a leggere “La pasta all’estero non è italiana”

Non toccate quella pizza…

“Vendere” sembra essere diventata la cosa più importante del mondo. Un oggetto, un servizio o se stessi, non importa, basta riuscirci. A qualunque costo. Certo, a volte si casca male e si rischiano degli sfondoni grossolani.
Questo è ciò che accade sempre più frequentemente nei programmi di cucina in TV.
L’offerta di questi programmi è pressoché infinita, si trova di tutto. Ma davvero di tutto! E non vuol dire che sia un bene!
Mi viene in mente Alessandro Borghese, chef di Real Time, protagonista di molte trasmissioni, che si atteggia come se avesse non tre ma un’intera costellazione di stelle Michelin, per poi rivelarsi molto più terra terra (guardatelo mangiare in Cortesie per gli ospiti: gomiti piantati sul tavolo, faccia da “mmm proprio bbbono” quando assaggia il vino… gli manca solo la parola. Pardon, il rutto).